Veniamo a prenderti!

Print Friendly

Cucciolo nostro,

è metà luglio, ancora un mese e potremo abbracciarci…… Sì ci abbracceremo per la prima volta e finalmente tutto l’amore che abbiamo dentro e che in questi quindici mesi è cresciuto sempre di più potrà esprimersi carnalmente; si è viscerale l’amore che sentiamo per te, fin dall’eternità il buon Dio ci ha pensati insieme ed ora è solo questione di giorni e concretizzeremo questo progetto d’amore figlio nostro.

Il cuore ci batte forte e in ogni secondo della nostra giornata ci immaginiamo con te, continuamente fantastichiamo sulla nostra vita a tre, sui tanti giochi che faremo assieme, sui momenti a tavola o nel lettone; immaginiamo quando ti coalizzerai con la mamma facendoti beffe del papi e viceversa, anche se quasi sempre ti coalizzerai con la mamma……

Ogni angolo della nostra casa è tappezzato con le tue foto, mamma cucina e parla con te attraverso le foto fissate sul frigorifero con le calamite, papi passa in cameretta e dice “Bello di papi” guardando la tua foto sul cassettone e ancora, viviamo tanti altri momenti di tenerezza, che fin d’ora ci stanno facendo gustare lo stare insieme.

La tua cameretta è pronta già da un po’, sul tuo comodino oltre alla tua foto e all’angioletto custode, c’è pure un orsetto, una pallina ed un piccolo aeroplano, nell’armadio ci sono già tanti vestitini dai 24 mesi in su…. Perché anche se tu hai 3 anni la mamma sentendo dire dagli altri genitori che sono stati a trovarti che sei piccoletto, nell’indecisione ha comprato svariate taglie; nel mobile a fianco alla libreria invece ci sono tanti giochini, puzzle, costruzioni, colori, macchinine, vari palloncini; stiamo anche collezionando una raccolta di piccoli libri della Walt Disney con le fiabe più belle che ti leggeremo la sera o quando vorrai.

Per il tuo arrivo stiamo preparando anche delle piccole bomboniere da donare alle tante persone che verranno a conoscerti condividendo la nostra gioia; papi con la sua passione per la pirografia ha inciso dei piccoli cuori di legno, con animaletti diversi provenienti dalla tua terra d’origine, l’Africa e la scritta “è arrivato Pio Gloire”, mamma invece li sta confezionando a calamita con fazzoletti di stoffa africana e confetti. Sì  amore nostro,  per questi doni abbiamo scelto materiali e disegni che rappresentano e ricordano la tua terra natia, quella terra che ci ha fatto il dono più prezioso che potessimo ricevere: TE.

Insomma cucciolo nostro non resta che fare il conto alla rovescia…aspettaci!

Arriviamo presto,

Mamma e papà!

A proposito dell'autore

ITALIAADOZIONI
Redazione