“L’adozione è un viaggio lungo una vita. E sapere da dove si viene è fondamentale”

Print Friendly

Sulla carta d’identità c’è scritto Corea del Sud. Ma dei primi otto mesi della sua vita, Laura, non sa nulla. Da Seul un giorno di maggio del 1974 è stata messa su un aereo: destinazione Italia. Qui ha trovato una nuova casa e una famiglia pronta ad accoglierla. A Milano è cresciuta, si è laureata in Psicologia e ora lavora nel mondo dell’adozione per aiutare i ragazzi che come lei sono stati abbandonati. Leggi di più

Fonte: Huffington Post

A proposito dell'autore

Barbara Scandella