“Cuore espanso”, desiderio di dare e ricevere amore

Print Friendly

 

Ivana Azzolini con l'opera “Cuore espanso”, ph Paola D'Antonio, (tutti i diritti riservati)

Presentiamo il secondo quadro a sostegno dei progetti di Italiaadozioni. Dopo il successo della prima asta con il quadro MIMOSE, oggi presentiamo CUORE ESPANSO. 

Ringraziamo gli artisti e quanti ci sosterranno partecipando all’asta DONA ANCHE TU E COLORA LE TUE GIORNATE!

Simbolo ormai consolidato dell’amore è il cuore, che, nell’opera di Ivana Azzolini, pittrice di Rovereto, diventa “Cuore espanso”, con un contorno sfumato proprio perché si allarga a coinvolgere un figlio. L’artista interpreta l’adozione come desiderio di dare e ricevere amore, anche al di fuori della genitorialità biologica. Nel quadro si distinguono una mano maschile ed una femminile che rappresentano le mani dei genitori che accolgono, donano e proteggono; tra di esse l’impronta di due piedi infantili che rappresentano il figlio desiderato.

Come nasce il quadro donato a Italiaadozioni e perché

Il quadro è stato ispirato dalla storia di adozione dell’amica Paola D’Antonio, socia di Italiaadozioni, che le aveva parlato del progetto asta eBay per la raccolta fondi dell’associazione DONA ANCHE TU E COLORA LE TUE GIORNATE, PARTECIPA ALL’ASTA. Quando Paola le ha parlato di Italiaadozioni, con l’entusiasmo che contraddistingue tutte le sue scelte, ha voluto contribuire con un suo quadro e si è messa subito all’opera.

“La mia amica Ivana Azzolini, trentina di nascita, per prima mi ha fatto capire che i luoghi comuni sono un’assurdità” – dice Paola d’Antonio. “Ero arrivata prevenuta in Trentino dal Sud per lavoro, con una gran voglia di scapparmene appena possibile, perché paventavo di incontrare un ambiente freddo e inospitale. Invece Ivana è stata tra quelli che mi ha fatto ricredere, grazie alla sua estroversione e ai suoi modi diretti e affettuosi, caratteristiche che l’hanno fatta molto apprezzare nella sua professione di fisioterapista.”

“Poi scopro che dipinge, perfino! – continua Paola – “E con che ricchezza di colori e con quale sensibilità! Nemmeno a dirlo, presto siamo diventate amiche e, quando ho adottato mia figlia in Colombia, le ha fatto un po’ da zia, essendo noi lontani dalle famiglie di origine. Mi ha sostenuto nei momenti difficili con gentilezze condite di tanta ironia, cioè tutto quello che serve nei momenti bui.”

Ivana Azzolini, nel 1953 nasce a Rovereto (TN) dove vive. Si è dedicata alla pittura per amore del colore dall’adolescenza, lasciandola poi per motivi di studio e lavorativi (è da poco in pensione dopo una vita dedicata alla riabilitazione neurologica), ma da più di trent’anni coltiva questa sua passione con un gruppo di amici sotto la guida di Anna Maria Gaio, con cui ha fatto mostre collettive in Trentino e nelle regioni limitrofe.

Interessata soprattutto alle espressioni del colore nelle forme di uso quotidiano, dipinge soprattutto nature morte, ma non disdegna di rappresentare paesaggi, specie marini.

Molte delle sue opere sono esposte all’Ospedale di Rovereto, dove ha lavorato per circa 40 anni; molti quadri sono dedicati al cervello come forma e rappresentazione dell’identità umana.

Dal 2019, la pittrice Ivana Azzolini collabora con Italiaadozioni, associazione che ha l’obiettivo di diffondere nella società una corretta cultura dell’adozione e dell’affido di bambini e bambine.

I soldi raccolti attraverso l’asta per il quadro “Cuore espanso” sono destinati a sostenere i progetti scuola di Italiaadozioni.

Caratteristiche tecniche del quadro

Titolo: Cuore Espanso

Autrice Ivana Azzolina

Tecnica: acrilico e silicone su tela

Dimensioni: 40 x 40 cm

Peso: un kilogrammo.

Per altre informazioni, contatta redazione@italiaadozioni.it.

A proposito dell'autore

paola.dantonio