CAI Archivi

  • Per la vicenda dello scandalo adozioni in Kirghizistan condannata anche la CAI insieme all'ente Airone. Le coppie, ignare di tutto, avevano in molti casi versato le somme necessarie a completare l’iter adottivo e alcune avevano purtroppo anche incontrato i bambini, che si sono rivelati poi non adottabili, dato che in realtà avevano una famiglia e non versavano in stato di abbandono.

    Adozioni in Kirghizistan: anche la Commissione Adozioni condannata insieme all’ente Airone

    Per la vicenda dello scandalo adozioni in Kirghizistan condannata anche la CAI insieme all'ente Airone. Le coppie, ignare di tutto, avevano in molti casi versato le somme necessarie a completare l’iter adottivo e alcune avevano purtroppo anche incontrato i bambini, che si sono rivelati poi non adottabili, dato che in realtà avevano una famiglia e non versavano in stato di abbandono.

    Leggi il resto...

  • La sentenza è arrivata ieri dal Tribunale civile di Roma. Il giudice ha condannato l'ente Airone per violazione del contratto e la Commissione Adozioni Internazionali per omessa vigilanza, una prima volta. Lunedì prossimo ci sarà una nuova udienza del processo penale in corso a Savona: l'avvocato Torrisi presenterà la sentenza del tribunale romano

    Scandalo Kirghizistan, condanna per Airone e Cai

    La sentenza è arrivata ieri dal Tribunale civile di Roma. Il giudice ha condannato l'ente Airone per violazione del contratto e la Commissione Adozioni Internazionali per omessa vigilanza, una prima volta. Lunedì prossimo ci sarà una nuova udienza del processo penale in corso a Savona: l'avvocato Torrisi presenterà la sentenza del tribunale romano

    Leggi il resto...

  • È del 12 luglio un’altra notizia pubblicata sul sito della Commissione: “Si comunica che sono in corso i rimborsi delle spese sostenute per le adozioni conclusesi nell’anno 2011 che saranno integralmente liquidati entro la fine del corrente anno 2017, nel rispetto dei criteri fissati dal DPCM del 4 agosto 2011. Si informa altresì che, successivamente al DPCM del 4 agosto 2011, non vi è stato alcun provvedimento analogo che preveda il rimborso delle spese sostenute per le adozioni concluse dopo il 31 dicembre 2011.

    Migliaia di firme per chiedere il decreto del governo per il rimborso delle spese adottive dal 2012

    È del 12 luglio un’altra notizia pubblicata sul sito della Commissione: “Si comunica che sono in corso i rimborsi delle spese sostenute per le adozioni conclusesi nell’anno 2011 che saranno integralmente liquidati entro la fine del corrente anno 2017, nel rispetto dei criteri fissati dal DPCM del 4 agosto 2011. Si informa altresì che, successivamente al DPCM del 4 agosto 2011, non vi è stato alcun provvedimento analogo che preveda il rimborso delle spese sostenute per le adozioni concluse dopo il 31 dicembre 2011.

    Leggi il resto...

  • Nei giorni scorsi è arrivata la notizia che ad oggi non esiste possibilità di rimborso delle spese sostenute per le adozioni concluse dopo il 2011. Manca - sembra - un DPCM che destini ai rimborsi una parte delle risorse stanziate per le adozioni: l'ultimo risale al 2011. Una petizione lanciata dal CARE ha già raccolto 5mila adesioni

    Caro Gentiloni, sblocchi subito i rimborsi: 5mila firme per la petizione

    Nei giorni scorsi è arrivata la notizia che ad oggi non esiste possibilità di rimborso delle spese sostenute per le adozioni concluse dopo il 2011. Manca - sembra - un DPCM che destini ai rimborsi una parte delle risorse stanziate per le adozioni: l'ultimo risale al 2011. Una petizione lanciata dal CARE ha già raccolto 5mila adesioni

    Leggi il resto...

  • Anna Guerrieri, Monya Ferritti e l'avvocato Francesco Bianchini sono i tre nuovi rappresentanti delle associazioni famigliari nella Commissione Adozioni Internazionali

    Ecco tutti i nomi della nuova Commissione Adozioni

    Anna Guerrieri, Monya Ferritti e l'avvocato Francesco Bianchini sono i tre nuovi rappresentanti delle associazioni famigliari nella Commissione Adozioni Internazionali

    Leggi il resto...

  • La Commissione Adozioni Internazionali ha fatto sapere che entro fine anno verranno liquidati integralmente i rimborsi per le adozioni concluse nel 2011. Dopo di allora però non c'è stato più alcuno stanziamento di fondi dedicati, quindi «non verrà dato seguito ad ogni eventuale istanza di rimborso relativa agli anni successivi al 2011»

    Adozioni internazionali 10mila bambini adottati dopo il 2011: le famiglie non avranno alcun rimborso

    La Commissione Adozioni Internazionali ha fatto sapere che entro fine anno verranno liquidati integralmente i rimborsi per le adozioni concluse nel 2011. Dopo di allora però non c'è stato più alcuno stanziamento di fondi dedicati, quindi «non verrà dato seguito ad ogni eventuale istanza di rimborso relativa agli anni successivi al 2011»

    Leggi il resto...

  • «Negli ultimi tre anni - commenta la vicepresidente Laura Laera, insediatasi il 15 giugno (il presidente della Cai è per legge il premier e Gentiloni non intende per ora delegare l’incarico) - l’attività della Cai non è stata sufficientemente valorizzata. La Commissione non ha funzionato in modo collegiale: da dicembre 2013 si è riunita solo una volta. Stiamo lavorando per ripristinare la collegialità e per questo stiamo procedendo alla verifica delle nomine per arrivare al più presto a una prima convocazione».

    «Troppe strutture accreditate»

    «Negli ultimi tre anni - commenta la vicepresidente Laura Laera, insediatasi il 15 giugno (il presidente della Cai è per legge il premier e Gentiloni non intende per ora delegare l’incarico) - l’attività della Cai non è stata sufficientemente valorizzata. La Commissione non ha funzionato in modo collegiale: da dicembre 2013 si è riunita solo una volta. Stiamo lavorando per ripristinare la collegialità e per questo stiamo procedendo alla verifica delle nomine per arrivare al più presto a una prima convocazione».

    Leggi il resto...

  • Ieri alla Camera l'intervento di Anna Finocchiaro durante il Question Time: «il vicepresidente della CAI sta verificando con scrupolo la sussistenza di eventuali irregolarità verificatesi durante la precedente gestione»

    Gentiloni convocherà la CAI

    Ieri alla Camera l'intervento di Anna Finocchiaro durante il Question Time: «il vicepresidente della CAI sta verificando con scrupolo la sussistenza di eventuali irregolarità verificatesi durante la precedente gestione»

    Leggi il resto...

  • Diversi articoli nei giorni scorsi hanno rivelato come la ex presidente della Commissione Adozioni Internazionali sia stata intercettata mentre fa sparire nella spazzatura documenti importanti relativi al caso Airone. Due le interrogazioni parlamentari già depositate a riguardo. Piefrancesco Torrisi, avvocato di alcune coppie truffate: «chiediamo di sapere se c’è stata distrazione di documenti e nel caso di individuare i responsabili». Lia Quartapelle: «Sì ai controlli, basta con i sospetti indifferenziati»

    La ripartenza in salita della Commissione Adozion

    Diversi articoli nei giorni scorsi hanno rivelato come la ex presidente della Commissione Adozioni Internazionali sia stata intercettata mentre fa sparire nella spazzatura documenti importanti relativi al caso Airone. Due le interrogazioni parlamentari già depositate a riguardo. Piefrancesco Torrisi, avvocato di alcune coppie truffate: «chiediamo di sapere se c’è stata distrazione di documenti e nel caso di individuare i responsabili». Lia Quartapelle: «Sì ai controlli, basta con i sospetti indifferenziati»

    Leggi il resto...

  • Il mancato funzionamento della Commissione adozioni, assieme agli articoli che raccontano dei vari scandali, ha creato un clima di diffidenza e sfiducia intorno all’istituto dell’adozione internazionale in Italia che ha avuto come conseguenza una drastica diminuzione del numero di famiglie che si rende disponibile ad accogliere un bambino abbandonato.

    L’adozione internazionale non è questo!

    Il mancato funzionamento della Commissione adozioni, assieme agli articoli che raccontano dei vari scandali, ha creato un clima di diffidenza e sfiducia intorno all’istituto dell’adozione internazionale in Italia che ha avuto come conseguenza una drastica diminuzione del numero di famiglie che si rende disponibile ad accogliere un bambino abbandonato.

    Leggi il resto...