Se le aspettative dei genitori possono far male all’autostima dei bambini

Dovrete imparare ad abbassare le aspettative con questi bambini”, quante volte ci siamo sentiti ripetere questa frase io e mio marito durante tutto l’iter adottivo. C’è infatti un grande lavoro interiore che l’aspirante genitore adottivo deve fare per imparare prima di tutto a riconoscere e poi smussare le proprie aspettative. Nel lungo periodo dell’attesa di un figlio, che spesso inizia ben prima dell’idea di adottare e che è comune a tutte le persone che desiderino un bambino, ogni coppia sviluppa nella propria testa un’idea di figlio immaginato, più o meno conscia, con una serie di caratteristiche fisiche o caratteriali ideali. Leggi di più

Print Friendly
Fonte: Il Sole 24ore

A proposito dell'autore

Barbara Scandella