Lettera di Antonella

Cari amici di Italia Adozioni, tra una settimana esatta sapremo il vincitore di questa edizione del Festival delle Lettere 2017. Nel frattempo una nuova lettera inedita, ricevuta per le scorse edizioni. Per chi vuole conoscere l’autrice e passare un pomeriggio con la lettura delle lettere tratte da “Cara Adozione”, vi aspettiamo giovedì prossimo, 12 ottobre alle 17.30 allo Spazio Rab, Corso San Gottardo, 41, Milano. NON MANCATE!

Il mare stupendo ci guarda, io e te Antonello, io e te mio marito, io e te sempre insieme ad affrontare ogni momento positivo o negativo, ma con la certezza di esserci sempre l’uno per l’altra. Ora siamo qui seduti sulla spiaggia, questo imbrunire nostalgico mi mette addosso una sorta di tenerezza. Eccolo che torna, alto, abbronzato e bellissimo: lui Samnang nostro figlio, 13 anni fatti di tenerezza, coccolite e ribellione.

Sei cresciuto troppo in fretta, fremi per la tua voglia di vivere. La vita quando sei nato ti ha tolto forse un momento bello come l’infanzia, tu piccolino di soli 4 anni, tu ti occupavi dei bimbi più piccoli. Appena nato, ecco ci sarei voluta essere, volevo essere presente alla tua apertura verso la vita. Avevi solo 4 anni, ma eri un ometto. Sai Sam, noi – e lo gridiamo a voce alta -  siamo fieri di te.
Ora ti guardiamo mentre avanzi con eleganza e quella postura che ti rende un principe, mi commuove.
Ricordi, ricordi…

Era Natale del 2008, eri da poco arrivato dalla Cambogia. Andammo per negozi e ti comprammo un completo rosso da Babbo Natale, ti eri impuntato, lo volevi. Era il 24 Dicembre, i nonni e tutti gli zii e gli amici insieme a noi per festeggiare la vigilia del Natale, eri felice, correvi per tutto il corridoio ed ecco la mezzanotte…apriamo i regali!!! La Ferrari, inizi a ridere, la felicità ci contamina tutti e tu piccolo mio che non capivi più nulla. I regali che aprivi uno dietro l’altro, quel Natale è memorabile!

Ti amiamo Samnang! Ora stai crescendo, sei un adolescente pieno di vita: tennis, atletica, musica e poi…e poi….la vita scorre amore!
Tu ci doni la linfa per vivere e noi possiamo solo dirti: grazie di esserci.

La tua mamma e il tuo papà

Antonella Cursano

Print Friendly

A proposito dell'autore

ITALIAADOZIONI
Redazione