Lettera di Laura

Print Friendly

Iniziano ad arrivare le prime lettere per questa nuova edizione del Festival delle Lettere 2018: “Lettera a chi ha cambiato la mia storia”. Aspettiamo i vostri scritti per la categoria fuori concorso Lettera di un’adozione. Nel frattempo pubblichiamo le lettere inedite delle scorse edizioni.

Ciao cucciolo nostro.

Sai, il 20 marzo di diversi anni fa la tua mamma e il tuo papà si sono fidanzati e lo scorso anno, proprio nel giorno dell’anniversario dell’inizio della nostra meravigliosa storia d’amore, abbiamo iniziato il nostro cammino che speriamo ci porterà ad un’altra ancor più splendida storia d’amore: te!

L’assistente sociale ci spiegò che se mai ci avessero dato questa gioia di formare una famiglia con te, tu saresti dovuto essere “grande” per la nostra età. Lì per lì avevamo paura, ma poi abbiamo ascoltato tante di quelle storie, visti tanti di quei filmati …. che abbiamo capito che il nostro cuore avrebbe voluto te anche se non fossimo stati “obbligati” dalla legge. Non ce lo imponeva la legge ma il nostro amore . E’ stato un anno intenso, lungo, nel quale abbiamo passato momenti difficili. Ma abbiamo sopportato tutto pur di stare con te.

Caro  Cucciolo, un giorno conoscerai il significato della parola “burocrazia”, anche se in un certo senso non conosci il vocabolo, ma ne conosci il significato a tue spese, ne esci già vittima. In questo lungo anno quante volte ci siamo angustiati al pensiero che qui la tua cameretta e i nostri cuori erano già pronti ad accorglierti, ma mancavi solo tu. Eh già, la tua cameretta. In questo anno abbiamo lavorato come due formichine, come api operaie per sistemarla, ti abbiamo fatto tanto spazio nell’armadio e abbiamo preparato tanti progetti per cambiarla, ma sono progetti che mostreremo a te, perché sarai tu a decidere i cambiamenti, come vorrai che diventi la tua cameretta. Anzi, la Vostra! Perché in questo lungo periodo d’attesa abbiamo capito e deciso che “tu” sarete “voi”! Un maschio ed una femmina? Due maschi? Due femmine? Chissà…sappiamo solo che saremo una splendida famiglia. Non abbiamo una villa, non abbiamo un giardino, non abbiamo grandi ricchezze. Di queste cose “materiali” abbiamo l’indispensabile per farvi stare bene e non farvi mancare nulla. Ma di una cosa siamo ricchissimi: dell’amore per voi. Già ci immaginiamo mentre vi accompagnamo a scuola, i compiti pomeridiani, la palestra, giocare insieme, le passeggiate in bici …..le litigate! Più ci pensiamo e più ci mancate come se vi avessimo sempre conosciuto e amato. Il vostro papà mentre fa i lavoretti di casa immagina di farli con voi per fare una sorpresa alla vostra mamma; io quando cucino i dolci sogno che voi siete accanto a me mentre mi aiutate “ad assaggiare”. Nei negozi ci soffermiamo ad osservare i vestitini e qualunque cosa possa essere ricollegata a voi,sognando che siete già lì a scegliere le vostre cose. Io che prendo i vestitini da bimba e ci abbino anche le scarpette e il vostro papà che prende le camicette da maschietto e le abbina ai jeans! Un ometto! Una signorina! Che meraviglia! Vi abbiamo anche già preparato un salvadanaio dove vi stiamo mettendo da parte i soldini.

Sapete, dolci Cuccioli, anche in Chiesa abbiamo parlato di voi e sono tutti entusiasti! Vi aspettano con una tale ansia e gioia che neanche ve lo immaginate. Il nostro Pastore un giorno ha anche fatto una bellissima preghiera al Signore affinchè ci assista e ci dia la forza e ci accompagni in questo cammino, perché da qualche parte c’è un bimbo che aspetta il nostro amore. E’ stata splendida!

Speriamo passi presto questo tempo di attesa! Sembra come se il giorno che abbiamo deciso di iniziare questo cammino per arrivare a voi, invece di aver cominciato delle pratiche burocratiche, avessimo semplicemente scoperto di essere incinta: siamo impazziti, euforici! Si, non sarò la vostra “mamma di pancia”, ma come abbiamo letto anche in alcuni libri e articoli, sarò la vostra “mamma di cuore”….e solo il pensiero mi emoziona e mi commuove.

Sapete, il Giudice durante il colloquio ci chiese se avevamo difficoltà a seconda del vostro colore della pelle o della razza. Noi abbiamo risposto che i figli non hanno colore. E’ vero, tesori nostri, il cuore ha un solo colore chiamato Amore e voi siete il nostro Amore. Quanti  “speciali” abbiamo guardato su internet, varie interviste e soprattutto delle repliche di una trasmissione dove raccontavano storie di alcune coppie che hanno intrapreso questa strada fino all’abbraccio con i loro cuccioli! Quanti pianti ci siamo fatti! E sapete una cosa (ma rimanga un segreto tra noi tre): il vostro papà non ce l’ha fatta a vederli, perché si commuoveva troppo! Diceva che gli faceva male, perché anche lui voleva avervi accanto! Sono sicura che quando lo conoscerete vi innamorerete del vostro papà: lui è già pazzo di voi!

Cari Cucciolotti, come lo scorso anno, in televisione trasmettono una pubblicità di uova di Pasqua dove ci sono due bambini che prendono due uova di gallina, le pitturano, le coprono ed ogni tanto le vanno a misurare per controllare se sono cresciute; poi la mattina di Pasqua trovano sui loro comodini le uova grandi di cioccolato! E le loro età sono più o meno come dovrebbero essere le vostre. Ogni volta che va in onda quella pubblicità il vostro papà ed io ci commuoviamo tantissimo! E’ in arrivo un’altra Pasqua ….. chissà se quest’ anno …..o il prossimo anno…. potremo festeggiare insieme a voi e far trovare anche a voi l’uovo di Pasqua sul comodino.

Ovunque voi siate speriamo che l’amore che proviamo per voi arrivi dritto al vostro cuore!

Auguri cuccioli nostri! Arrivate presto: la nostra casa ed i nostri cuori vi aspettano!

La Vostra Mamma

(Laura Orsini)

 

 

A proposito dell'autore

ITALIAADOZIONI
Redazione