Lettera di Paola Grassi

Print Friendly

“Lettera ai miei genitori”

Carissimi mamma e papà,

oggi, dopo avervi pregato di andare a prendere Charlotte a scuola, mi sono ritrovata a pensare al fatto che soltanto un anno fa non avrei potuto chiedervi questo favore: Charlotte avrebbe fatto tante e tali storie!

Prima che arrivasse in Italia, per un anno intero avete distribuito ad amici e parenti l’unica cosa che di lei avevamo: le fotografie di un’orfana dal volto sempre triste, perso nel vuoto. Sono sicura che, voi come me, ondeggiavate tra la speranza di vederla finalmente sorridere e la paura di non piacerle.

Quando siamo tornati dal Burkina Faso, avete accolto la nuova nipotina con tanto amore, come solo i nonni sanno fare.

Ma lei forse non aveva mai conosciuto delle persone anziane. Lei non sapeva cose fosse una famiglia. Lei era vissuta tra bambini e donne giovani. Ogni volta che la portavo a casa vostra piangeva e guardava con diffidenza, quasi con paura, i vostri volti segnati dal tempo, le mani rugose, il passo lento. Voleva sempre andare via.

E io, con voi, soffrivo.

Ma voi – focolare della nostra famiglia al cui calore i vostri sei nipoti vorrebbero sempre riscaldarsi ­- soffrivate ma non vi arrendevate.

Un giorno in macchina, tornando da scuola e passando davanti casa vostra, Charlotte mi ha detto: «Casa nonni. Voglio andare casa nonni». Allora mi sono resa conto che avevate saputo conquistare con lentezza ma determinazione anche il cuore anche di questa settima nipotina.

Mi chiedo ancora come avete fatto. La curiosità mi spinge a cercare di ricostruire il momento esatto in cui il suo rifiuto nei vostri confronti è scomparso. Ma so che questo momento non esiste.

Ora ho capito. Tra il rifiuto e l’attaccamento ci sono tante piccole molliche d’amore che voi avete saputo sapientemente spargere nel suo cammino per permetterle di ritrovare sempre, infine, la strada per giungere a casa vostra. Grazie! Vi voglio tanto bene!

Paola


Elenco di tutte le lettere 2013
Elenco di tutte le lettere 2014

 

Nota: L’ordine di pubblicazione non segue alcun criterio di merito

Contenuti e immagini in collaborazione e concessione del

 

A proposito dell'autore

ITALIAADOZIONI
Redazione